Loading…

Che cosa è il parapendio?

Il parapendio, è uno sport che permette all'uomo di volare senza l'utilizzo di un motore. Grazie alle correnti d'aria, l'ala che forma il parapendio, fa decollare un pilota e un eventuale passeggero (nei voli in parapendio biposto). L'ala è realizzata in nylon rip-stop, fissato all’imbracatura del pilota con corde di Kevlar®. Grazie a queste corde, e spostando il proprio peso, il pilota è in grado di spostare il volo del parapendio.

Il parapendio è facilmente trasportabile, poiché il suo peso è molto ridotto (circa 10 Kg) e una volta terminato il volo si ripone in una sacca da viaggio che assomiglia a un grosso zaino. Questa sua caratteristica offre ai piloti la possibilità di spostarsi facilmente anche grazie ai mezzi pubblici.

Come è formata una ala per fare parapendio?

L'ala, è costituita da una vela di circa 24 - 31 mq, che è composta da due superfici di tessuto. Quella superiore prendere il nome di estradosso, mentre quella inferiore è chiamata intradosso. Queste due superfici sono cucite su tre lati (quelli laterali e il posteriore). Il lato anteriore (che è chiamato anche bordo d'attacco) è lasciato aperto (queste aperture si chiamano cassoni) per permettere all'aria di entrare.
Le due superfici, sono separate da delle pareti verticali che si chiamano centine.

Durante il decollo, l'aria che entra nel parapendio e la velocità della corsa, fa si che la vela si gonfi e prenda la tipica forma che tutti siamo abituati a vedere. Nella parte inferiore del parapendio, sono legato i cavetti che sostengono l'imbracatura in cui è seduto il pilota.

Il parapendio è sicuro

Il parapendio, come tutti gli altri sport estremi, pone il pilota di fronte ad alcuni pericoli. Bisogna tenere bene a mente, che l’esperienza e la preparazione del pilota può risolvere ogni situazione. Un pilota esperto, può affrontare senza particolari problemi ogni tipologia di problematica che gli può accadere prima e durante il volo.

Per ridurre al minimo ogni rischio, è bene usare la testa, avere un ottimo equipaggiamento e verificare bene le condizioni meteorologiche. Se si seguono queste tre indicazioni, si potrà volare in tutta tranquillità in ogni parte d’Italia e del mondo.

Dove fare il primo volo in parapendio?

L’Italia e tutta l’Europa, offrono una vasta scelta di luoghi, dove fare il primo volo in parapendio. Come prima ricognizione, magari si può decidere di fare un volo in parapendio biposto con un esperto pilota locale.

Una delle località più panoramiche d’Italia, dove eseguire il debutto del volo, è sicuramente Malcesine sul lago di Garda. La bellezza del luogo e le ottime condizioni meteorologiche, rendono questo posto sicuro e ideale anche per i principianti.